MUSA DELLA NOTTE PARTICOLARE_edited.jpg

La musa della notte

Resina,legno

Dimensione scultura 50cmx 50cm x h 120cm

anno 2022

I poeti lavorano di notte

(Alda Merini)

I poeti lavorano di notte

quando il tempo non urge su di loro,

quando tace il rumore della folla

e termina il linciaggio delle ore.

I poeti lavorano nel buio

come falchi notturni od usignoli

dal dolcissimo canto

e temono di offendere Iddio.

Ma i poeti, nel loro silenzio

fanno ben più rumore

di una dorata cupola di stelle.

 

 

“La Musa della notte”, sorride ed è un sorriso dolce, sognante, di chi è
immerso in una dimensione conosciuta, rasserenante. Anche gli occhi chiusi
sorridono sereni, quasi paghi di una consapevolezza riconquistata nella purezza
dell’infanzia, dove i sogni diventano, talvolta, realtà magica e perfetta.
Non c’è, qui, sofferenza o timore dell’ignoto; la forma dei capelli e delle spalle in
quest’opera sono semicerchi che si allontanano, forse immagine di mondi immersi in
uno spazio infinito e proiettato nel mistero dell’universo.
E lì inizia il viaggio, onirico, fatto di libri, di parole, di emozioni, alla riscoperta o
scoperta di sé per riconoscersi scintilla di luce viva pur nell’oscurità della notte.

 

 M.Fausta Pansera

MUSA DELLA NOTTE ARIANNA LION.jpg
MUSA DELLA NOTTE ARIANNA LION_edited.jpg